Immagini della rievocazione della riappacificazione fra i rioni di San Maurizio e del Borghetto.

La cerimonia della riappacificazione fra gli abitanti dei rioni di San Maurizio e del Borghetto e' una rievocazione di un evento avvenuto intorno alla fine del 1700. A quel tempo esisteva un unico ponte che collegava le due rive della Dora Baltea nei pressi di Ivrea: il Ponte Vecchio, antico ponte romano in pietra che ancora oggi svolge degnamente la sua attivita'. Avrete capito che i due rioni in questione sono quello della riva sinistra della Dora Baltea, San Maurizio, e quello della riva destra, il Borghetto. Si narra che in quegli anni gli uomini dei due rioni, probabilmente grazie alla posizione strategica del ponte, erano soliti dare vita a sanguinosi scontri e cruente liti. Le donne, sempre piu' preoccupate da questo clima bellico, si accordarono nell'attuare uno "sciopero dei doveri coniugali" che sarebbe terminato solo alla definitiva conclusione di questi scontri. A fronte di questo ricatto gli uomini dovettero sottostare ai voleri delle consorti e stabilire una sorte di tregua che tuttora regna sulle due sponde della Dora Baltea. Per suggellare la pace ritrovata le donne del rione del Borghetto confezionarono una bandiera tricolore con la croce sabauda, su cui spicca un corvo con in bocca un ramo d’ulivo. Tale rievocazione storica culmina con una stretta di mano fra il Console di San Maurizio ed il Bano del Borghetto, accompagnati da una rappresentanza degli abitanti dei due rioni, a mezzogiorno della seconda domenica di carnevale sul Ponte Vecchio. Il comitato della fagiolata benefica del Castellazzo, rappresentante storico del rione di San Maurizio, ha da sempre fornito le persone ed i costumi dei principali personaggi del proprio rione in questa rievocazione.

image